Il Portale della psichiatria e della psicologia

Vai ai contenuti
contributi speciali
Sì o no?









LE SIGARETTE ELETTRONICHE AIUTANO A SMETTERE DI FUMARE?
Fonte Medscape. Dr Peter Yellowlees, medico psichiatra (http://www.medscape.com/viewarticle/872677)
di Fabio Presti*
Anche sul versante psicologico giudizio ancora in sospeso per le sigarette elettroniche. Che cosa dovremmo consigliare ai nostri pazienti quando ci chiedono se sia utile passare alla SE? Quali prove abbiamo della loro efficacia nell’aiutarci a smettere di fumare?Le sigarette elettroniche sono dei dispositivi che consentono l’inalazione di un liquido, come ad esempio il glicerolo (addizionato o meno con nicotina e altre sostanze) attraverso un aerosol. Dal momento della loro comparsa sul mercato nel 2006, vi è stato un incremento costante delle vendite.Sebbene qualcuno affermi di far ricorso alla SE per ridurre i rischi della dipendenza dal fumo, alcune organizzazioni sanitarie, gruppi di monopolio del tabacco nonché esponenti politici si sono mostrati riluttanti nell’incoraggiarne l’uso proprio perché la loro sicurezza ed efficacia sono scarsamente dimostrate.Di recente un team di ricercatori dell'Università di Oxford, ha intrapreso una metanalisi (Cochrane review) appunto per valutare la sicurezza e gli effetti della SE sull’astinenza a lungo termine dal fumo.I ricercatori hanno trovato due soli studi randomizzati e controllati che misurano i tassi di astinenza a 6 mesi o più, ed altri 21 studi su gruppi in follow-up per un periodo di almeno 6 mesi.Secondo gli autori due studi dimostrano che la SE è più efficace del placebo nel favorire l’astinenza a lungo termine dal fumo. In base ad un altro studio tuttavia, non ci sarebbe differenza tra l'effetto delle SE e quello dei cerotti alla nicotina. I ricercatori comunque considerano la totalità di questi risultati come scarsamente affidabili. Infine, sebbene nessuno degli studi considerati evidenziasse gravi effetti correlati all’utilizzo della SE (al di là dell’irritazione della bocca e della gola), essi rivelano anche che la loro sicurezza a lungo termine non è ancora stata dimostrata.
Concludendo, quale parere dovremmo dare ai nostri pazienti, fumatori e non fumatori, rispetto all’utilizzo della SE?
Sebbene da un punto di vista scientifico il giudizio sia tutt’altro che definitivo, vi sono alcune prove che l’utilizzo della SE può aiutare i fumatori a smettere.
Da un punto di vista clinico il pericolo maggiore riguarda la possibilità che i non fumatori utilizzino la SE come droga di passaggio verso la sigaretta vera, quindi dovremmo sconsigliarne vivamente l’utilizzo a chi ancora non fuma.
* psicologo specializzato in dipendenze patologiche
Apertamentweb Editore - Roma, via Alida Valli 30 - 00138
mail@apertamenteweb.it - Tel.039 068416697
Partita IVA e Codice fiscale 14419911004
IBAN: IT06G0301503200000003621313 intestato a Apertamenteweb
Torna ai contenuti